Squama by Alice Twain

Squama

Knitting
November 2015
AquiLANA Pecunia 3 capi
Sport (12 wpi) ?
14 stitches and 22 rows = 2 inches
in stockinette stitch
US 4 - 3.5 mm
36-37/38-39 EU shoe size
Flag of English English Italian
This pattern is available for €4.00 EUR buy it now

These socks are mainly meant as house socks, since the yarn does not have the sturdiness required to “walking” socks. Instead this yarn has a lot of softness and warmth, which makes these socks perfect for lounging on the sofa, watching TV, reading or knitting on those cold winter nights.
Squama are knitted on 3 DPNs; if you prefer using magic loop, distribute the sts so that those on n1 compose one half of the sts and those on nn 2 and 3 are the other half.
The sock is knitted cuff-down with an afterthought heel with the thumb trick: when you get to the heel placement, the sts that will compose the heel are knitted with some waste yarn (make sure it’s smooth) and then immediately worked again with the main yarn. Once the foot is finished, these sts are picked up (by removing the waste yarn) and these sts are worked exaclty like the toe to create the heel. Both toe and heel are not bound off but rather joined with kitchener stitch to create a seamless effect.

+++

Questi calzini sono nati essenzialmente per essere indossati in casa, dato che il filato non ha la resistenza necessaria per permettere loro di essere usati per camminare a lungo. Per contro, il filato è estremamente morbido e caldo, rendendoli perfetti per rilassarsi sul divano mentre si guarda un film, si beve una cioccolata, si legge un buon libro o si lavora a maglia. Insomma, i calzini perfetti da indossare la sera, dopo una giornata di lavoro, per rilassarsi nel tepore, ma senza perdere di vista l’eleganza. Qualora preferiste trasformarli in un paio di calzini “da passeggiata”, suggerisco di realizzarli servendovi di un filato specifico per calze in peso sport.
I calzini Squama si lavorano con il gioco di ferri a due punte, occorrono 4 ferri; è facile tuttavia convertire la lavorazione per l’uso del magic loop: distribuite le maglie in modo tale per cui quelle segnalate come ferro 1 siano sulla prima metà del ferro e quelle dei ferri 2 e 3 siano sulla seconda metà.
Il calzino è lavorato a partire dal bordo superiore a coste, il tallone è inserito alla fine del lavoro (afterthought heel), le maglie corrispondenti vengono messe in sospeso con quello che Elizabeth Zimmermann chiama thumb trick (trucco del pollice) usando una gugliata di filato di scarto. Una volta completato il piede, queste maglie vengono liberate e riprese sui ferri, quindi il tallone viene lavorato esattamente allo stesso modo in cui è stata lavorata la punta. Sia il tallone che la punta non sono intrecciati ma chiusi a punto maglia per un effetto senza cuciture.